Sanzioni pił pesanti per chi sporca la cittą

(Limbiate, 19 ottobre 2016) – Dopo l'organizzazione della massiccia pulizia delle zone a verde della città svoltasi a fine settembre, la Giunta Romeo ha dato un nuovo segnale di grande attenzione al decoro del territorio varando nuovi importi sanzionatori – più pesanti – nei confronti di chi sporca e abbandona rifiuti, o nei confronti di chi non rispetta gli spazi comuni. “L'intenzione è quella di promuovere più volte all'anno la pulizia volontaria dei nostri parchi e ci auguriamo possano aumentare sempre di più i partecipanti – spiega il Sindaco Antonio RomeoAccanto a questo sforzo comune da parte di chi ha la sensibilità di impegnarsi per Limbiate Pulita, ci deve essere l'impegno dell'Amministrazione a punire con severità chi, al contrario, non ha rispetto per il territorio in cui viviamo”.
Stando alle nuove disposizioni, le sanzioni per l'abbandono di rifiuti da parte dei privati raddoppiano (passano da 100euro a 200euro) e la stessa sorte, con i medesimi importi, toccherà a chi imbratta pareti e suolo pubblico, così come aumentano le sanzioni per chi, nella propria abitazione, effettua uno scorretto conferimento non rispettando la raccolta differenziata (150euro di multa ai privati, 300euro ai condomini e 500euro alle aziende). Anche per la mancata manutenzione di siepi e/o alberi che invadono la strada o la pubblica via le sanzioni passano da un minimo di 169euro ad un massimo di 679euro), mentre l'inosservanza dell'ordinanza sullo sfalcio dell'ambrosia comporterà una multa di 300 euro (per appezzamenti fino a 50metri quadrati) e di 500 euro (per appezzamenti superiori ai 50 metri quadrati di superficie). Per l'occupazione del suolo pubblico in maniera impropria le sanzioni saranno a partire dalle 300euro.