Cantiere di comunitā: via la siepe di viale Dei Mille

(Limbiate, 08 luglio 2015) – Non si fa fermare neppure dal caldo la sperimentazione – ormai piuttosto rodata – dei “cantieri di comunità limbiatesi”, un progetto avviato dall'Amministrazione comunale grazie al contributo di cittadini volontari e dei profughi ospitati a Mombello.
Lo scopo del progetto è quello di coinvolgere la comunità in piccole opere di manutenzione e/o cura del verde e/o pulizia, aggiungendo all'esperienza di lavorare per la propria città, anche l'esperienza di farlo gomito a gomito con i ragazzi africani che provvisoriamente sono alloggiati nei locali dell'ex Provincia di Monza e Brianza a Mombello, in attesa di sbrigare le pratiche burocratiche ed effettuare i controlli sanitari che permetteranno loro di essere trasferiti nei più grandi centri di smistamento.
Dopo le giornate organizzate nei mesi di aprile, maggio e giugno, nello scorso fine settimana, nonostante le alte temperature, i volontari limbiatesi e i giovani profughi hanno affiancato il personale comunale nei lavori di potatura della lunghissima siepe di viale dei Mille, spesso oggetto di critiche negli ultimi tempi. “Ancora una volta – commenta l'assessore all'Ambiente, Sandro Archetti siamo orgogliosi di questo impegno e di questa collaborazione, che ci ha permesso di effettuare un intervento importante sul territorio e di dimostrare, se ancora ce ne fosse bisogno, che i limbiatesi non hanno alcuna difficoltà nel rapportarsi con i profughi e che, questi ultimi, hanno voglia di rendersi utili e di far qualcosa di buono per la comunità che li ospita”.
Rimanendo in tema di cura del verde, sta per essere assegnato il nuovo appalto triennale del servizio di manutenzione delle aree a verde pubblico, appalto resosi necessario a causa dell’improvviso fallimento della storica Cooperativa “I Sommozzatori della Terra”, a cui da circa 10 anni veniva affidato il servizio. Dal mese di agosto, la nuova ditta che verrà incaricata inizierà a lavorare sul territorio e farà immediatamente fronte alle urgenze accumulatesi in questi mesi. “Ci rendiamo conto delle criticità e interverremo con la massima priorità – conclude l'assessore Archetti Nel frattempo, ritenendo assolutamente inaccettabile la situazione di degrado lungo i binari del tram e lungo il percorso ciclabile del Villoresi, nei giorni scorsi, ho sollecitato rispettivamente ad ATM e Città Metropolitana affinché provvedano con tempestività agli sfalci di loro competenza”.