Centri estivi: l´offerta sul territorio Ŕ ampia

(Limbiate, 20 aprile 2018) – La prossima estate non verranno organizzati i centri estivi comunali, ma non per questo verrà meno l'offerta per le famiglie di Limbiate, in quanto l'Amministrazione ha avviato una collaborazione con le realtà presenti sul territorio per garantire un'offerta di qualità durante il periodo estivo. A fare prendere questa decisione al Comune di Limbiate è stata la defezione della cooperativa che lo scorso anno ha gestito i centri estivi comunali organizzati nelle scuole, che ha manifestato l'impossibilità a proseguire il percorso alla cifra di 75 euro per bambino a settimana. La scelta dell'Amministrazione, visto anche che gli utenti dei centri estivi comunali lo scorso anno sono stati 25 a settimana (per un totale massimo di 70 iscritti), è stata, anziché alzare la quota di partecipazione, quella di valorizzare le tante offerte già esistenti.


Per i bambini delle scuole dell'infanzia:

- la Ludoteca Mappamondo offre un ottimo servizio (costo 95 euro a settimana);

- la materna paritaria Regina Margherita, con la quale è stata trovata un'intesa che amplierà la sua capienza di 30 unità (costo 95 euro a settimana);

- la materna paritaria Regina Solaro, che aumernterà i posti fino alla sua capienza massima (costo 85 euro a settimana).


Per i bambini delle scuole primarie e secondarie, l'offerta è altrettanto ampia:

- il centro estivo in piscina;

- i campus di inglese alla scuola Leonardo Da Vinci;

- i campus delle varie società sportive;

- gli oratori. 

“Tutte queste realtà – ha spiegato il Sindaco Antonio Romeo – coprono perfettamente le richieste delle famiglie, garantendo qualità e sicurezza. Con le materne paritarie e gli oratori che ne faranno richiesta, siamo altresì disponibili a siglare una convenzione per aiutare queste realtà con il sostegno ai disabili”.